Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 427
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0435
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0435
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
In EDITKì' 427

nerazìoue. Vivete pur contento clie l’alte-
risia di taluno sarà anch’ essa abbassata . Vi
mando due copie per ciascuna delle rac-
colte, che in questa occasione si sono pub-
blicate , delìe quali io sono stata cortese-*
inente favorita . Allre ne avrei procacciato ,
se non avessi creduto che poteste esserna
fornito altronde abbondantemente . Mio fra»
teìlo vi ringrazia senza fine della vostra at*
tenzione insavorirlo. Egli mi ha dato cin-
que zecchini da nrandarvi per compimen-
to della somma, che si richiede per ave-
re il bellissimo burrò, che avvisate, ìi qua-
li avrete dai conte Ringhieri, che di qui
parte sabato, a cui gli ho consegnati. Voi
dunque favorite spedirlo il venturo ordina-
rio ; consegnatelo al corriero , e fate quel
prezzo per la condotta d’esso , che a yoì
parrà più vantaggioso a chi lo riceve . Vi
ringrazio anch’io di tant’incomodo vostro,
e vi supplico a tenermi qualche poco di
luogo nella vostra grazia. Molte cose avrei
a dirvi ; ma poichè giudico farvi più fìnez^
za scrivendo laconicarnente, che asiatica-.
piente non farei, le tralascio. State sano,
Ringrazio distintamente il signor dottor

Fran-
loading ...