Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 4
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0012
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0012
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
4 Lettere

del vostro amore , in' è giunta la lettera
che mi scrivete in cìata degli 8. del cor-
rente gennajo : e quanto obbligante, altret-
tanto inaspettato è stato per me i’amoro-
so rimprovero che in essa mifate, di non
avervi iin ora assicurato d’ aver letto il
Congi'esso di Citera. Io il lessi e rilessi m
Moravia, e con una mia non breve lette-
ra ( che avea allora il merito di costarmi
considerabil pena per iscriverla ) ve ne re-
si gr’azie, me ne congratulai con esso voi,
e ve ne distesi il mio giudizio, per ubbi-
dirvi. Vi diceva in essa che l’idea m'era
paruta pellegrina, vaga , ed una di quelle
che con utile inganno non professano che
lo scherzo, e ravvolgono l’istruzione. Yi.

aP'

gentilr di questa età ci dispensano dall’obbb'go
di richiamarne la ricoi'danza . Fu uno de’più
cari e fedeli amici di Algarotti , e le pistole
che di lui or pubblichiamo , porgono a no-
stro ci'edere nn luminoso esemplare di quella
criticà urbana ed ingenua, onde usar sernpre
sra loro dovrebber gli amici nel comunicarsi
scambievolmente le produzioni del proprio in-
gegno ,
loading ...