Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 7
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0015
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0015
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite.

7

IX.

Vìenna 7. maggio 1746.

A dispetto d’una febbretta che chiamano
questi signori medici eHinera estense de-
purativa, la quale mi favorisce da tre gior-
ni in qua , non tralascio di rispondere al-
la gratissirna vostra scritta petrarchevolmen-
te nel giorno che al sol si scoloraro ec.
Circostanza che non mi dispiace, perchè
mi lusinga di qualche specie d’ analogìa
fra la corrispondenza di madonna Laura
col Petrarca, e quella di voi con me. Duol-
mi bene che abbiate risentito nella salute
l’avvicinamento de'sette gelidi Trioni, ma
non dubitate che il vostro amico Apollo,
che si va di giorno in giorno accostando ,
prenderà cura di conservarvi.

II signor conte di Canal tanto sollecito
di possedere il cuore degli amici del vo-
stro merito , quanto tranquillo sul corso
delle sue faccende , è stato lietissimo del-
la vostra memoria , e con molti saluti mi

A 4 *ia
loading ...