Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 9
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0017
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0017
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
J 17 5 » X T E »

9

III»

Vienna 16. lugiio 1746-

LA carissima vostra del 20. dello scorso
giugno mi trovò alle mani per la terza vol-
ta colla mia ostinata terzana . Io m/ era
proposto di lasciarla correre senza china
china ; ma le accessioni anticipavano di set-
te ore, ed il corso delle medesime si al-
lungava di volta in volta ; onde prima che
si rendesse febbre continua } si è giudicato
necessario di ricorrere al solito febbrifugo,
Col favor del medesimo sono già sette gior-
ni privo dell’amabile febbril compagnia; ma
non senza fondate speranze di riacquistar-
ìa a tenore e delle antecedenti esperienze,,
e delle disposizioni in cui ini sento, Spe-
ro che voi non m’imiterete , anzi che, pro-
fligati afsatto la vostra terzana e Tumor te-
tro, siate in tresca nuovamente con le mu-
se . Quando vedrò io la vostra panegirica
descrizione della vita campestre ? Non è
ìmpresa per tutti il trovar novità in un

sog-
loading ...