Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 27
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0035
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0035
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D I T E .

27

Al tragìco tuo canto
Dal basso pian, cìall’ elevate logge ,

Sonori ognor di giusto plauso , il foito
Popolo spettator tributi invia :

Grato che al sin le invereconde un tempo
Scurrili scene, or, tua mercè, pudico
Passeggi e gì'ave il sofocleo coturno .

Forse non vi piacerà la lunga trasposizione :
ed io non intendo difenderla : voglio sola-
inente faryi comprendere qual sarebbe l’or-
dine ch’ io desidererei, lasciando a voi ia
cura di eseguirlo a vostro talento, quando
così non vi aggradi.

Nel verso 2,5. vorrei che faceste dono
d’ un articolo a quel da tua Dido infeli-
ce : cosa facilissima col solo cambiainento
dell’ aggiunto ; corne per ragion d’esempio
dair afslitta tua Dido . Voi potrete difen-
dere la vostra maniera , se così vi piace .
Troverete esempj confaccenti, e chi voles-
se convincervi co'grammatici , dopo aver
ben r iletti il Salviati , il Pergamini, ed il
Buonamattei, non saprà ancora con sicurez-
za dove possa trascurarsi l’articolo, e do-

ve
loading ...