Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 36
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0044
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0044
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
S6 L E T T E R E

di chi ve la prescrive. Amatemi, come io

vi amo, e credetemi costantemente.

*O*O*O*O*O*O*O*O*O*O*O*0'&

VIII.

Vienna i3. rnaggio 1747*

Mi ha ben fuor di misura consolato la
dolcissima vostra lettera del dì 28. dello
scorso aprile da Potsdam , con le liete no-
velle ch’ella mi reca ; ma non mi ha pnn-
to sorpreso : il mio socratico demone mi
avea già fatto pregustare tutto iì uolce del-
le vostre allor future viceude , JGn dal di
che vi piacque di comunmarmi l’idea e gli
stimoli di quel \iaggio , che disferito poi
per cagmni a rae ignote, avete pur final»
mente ridotto ad efsetto . Non credo ne-
cessario d'allacciarmi la giornèa per esage-
rarvi il mio contento : voi sottile investi-
gatore del cuor degli uomini , e già da
ìungo tempo pacifìco possessore del mio,
me conoscete ogni moto, senza ch’io ve

l’ac-
loading ...