Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 55
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0063
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0063
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
55

L E T T E R E

D E LL' A B A T E
INNOCENZIO FRUG;ONI(i)-

L

Parma 12. agosto 1749*

Permettetemi > egregio sig. conte Alga-
rotti > che i dolci termini della nostra ami-
cizia io ripigli anche in vista di quel fa-
tale> e non anche da me ben conosciuto
rammarico, che ci ha forse senzamia, nè

vo-

(1) Di questo sommo Poeta abbastanza suo-
na ancor verde e rigogliosa la fama , perchè
abbiam duopo di qui rammentarne i titoli. Ei
siede capo e principe in quel nuovo genere di
Lirica poesia , che , dopo s universale infezio-
ne del secolo passato, venne a rianimar la lu-
ce del parnaso italiano ; quando alla sàggia e
profonda semplicità del Petrarca , la energica

D 4 y'l~
loading ...