Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 87
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0095
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0095
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite* 87

ta, e senza un’accurata e diligente cura,
che non uscissero pieni di mende , di defor-
inazioni e d'altre pecche, onde averne que-
reìa e rirnbrotto. Mi vien detto che in
Milano siasi questo volume ristampato con
una ìettera di Bettinelli, che fa l’apologia
delle iettere accusate. Non so, se ciò sia
vero. Non ho potuto ancora veder «juesta
ristampa.

Io vo tardando a pubblicare le mie po-
vere cose ; perchè non estimo opportuno il
tempo presente per ofserirle al gran R.e,
a cui sono dedicate. Le muse non han
luogo fra l’armi. Aspetto giorni più tran-
quilli e più favoreggianti.

Vorrei che mi rispondeste sopra quanto
io vi ho richiesto per la real nostra acca-
demia. Posso farvi ad essa associare ? Pos-
so mandarvi una lettera di accettazione,
che sia ben accolta? lo v’interrogo in ami-
co saggio e fedele. Puspondetemi voi da
tale. Tutto rimarrà sotto un inyioìabile se-
cretoe

Degnatevi continuarmi Famorvostro, la
vostra grazìa, che mi fa tanto onore nel
mondo. Non cessate di arricchire l’Italia

F 4 di
loading ...