Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 121
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0129
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0129
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I 3T E D I T E

ì 21

XXVIII.

Parvia 22. aprile 1760.

IL signorPavona mi ha recato una vostra
lettera ed un pacchetto . Egli è un lampo,
non unuomo. Venne, e sparve . Non tro-
vò i reali principi, nè il ministro in Par-
ma . No'U si è voluto fermare . E passato
a Reggio, ed ha promesso di tornare , ed
al suo ritorno cercar la corte dov’è, e far
iyi le faccende sue. Io gli ho tutto quel
poco offerto, che poteva offerirgli , e se
tornerà, lo servirò con piacere, crescendo
di pregio per la vostra rispettabile racco-
mandazione il suo merito .

Qui si pensa di mettere sulle scene il
nuovo dramma a’ i5. dell’imininente mag-
gio. Voglia ii cielo che lo spettacolo abbia
quel successo, che si spera . Io ne tremo,
e non so lusingarmene, sebben le decora-
zioni, gli abiti, la musica, gli attori cantantì
e danzanti rne ne debbano dar tutta la mi
gliore speranza. Voi certamente sarete uno

de’ no-
loading ...