Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 169
DOI Seite: Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0177
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
facsimile
Inedite. i6g

sì, che ci mette in buona aspettazione di
sè. Se Dio il mi lascierà, voi avrete un
giorno dopo di me chi per me potrà se-
guire ad amarvi e ad onorarvi. Ma quel
de’miei fìgli, che io vorrei secondo l’uma-
na disposizione che più vi amasse ed ono-
rasse, si è ancora nel ventre della madre
sua, a cui, uscendone come spero fra cin-
<jue mesi al più, vi prego e supplico a vo-
ler esser padrino al santo Battesimo, com-
mettendo il nome vostro e l’opera a Chec-
co o ad Eustachio Zanotti, o a chi altro vi
piacerà . Cotesta è un’ opera di cristiana
carità, la qual voi, seguendo vostro stile,
non nieghereste a chi che si fosse, che la
vi chiedesse. Or tanto più confìdo che la
farete volentieri per un amico, il qual cer-
ca in tal guisa nuovi vincoli per istrigner-
si in amore con voi. Di che aspetterò cor-
tese risposta . Priegovi in fìne darmi nuo-
va di Santaresli, e se vi ha recato le mie
lettere e i miei saluti, se si è ancor pre-
sentato alla Maestà del re, se è stato udi-
to alla corte il suo canto , se piace, se
parvi costumato e prudente, siccome fra
noi è apparito. Egli mi sta sì forte a cuo-
loading ...