Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 188
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0196
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0196
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
i88

L E T T E n

E

VII.

Bologna ig. decembre 1741*

(^uanto yorrei, che corne diligentemente
vi giunsero per il nostro Santarelli le triste
novelle di Franceschino , così del pari vi fos-
ser diligentemente pervenute le buone / che
io dietro quelle mandai, acciocchè il cuor
vostro estimator retto della virtù di questo
uomo , e legato in oltre ad esso con vin-
colo di strettissima immortal amicizia non
fosse stato sì lungamente agitato dalla pas-
sione di doverlo perdere. In verità egli ci
tenne tutti in tal apprensione per quindi-
ci dì , cioè per quanti il suo pericolo fu
gravissimo , e soinrao . A questi, nove dì
di speranza succedettero . Dopo il vigesi-
mo quarto dì funimo del tutto assicurati.
Ma come la febbre era stata grave ed acu-
ta, e accoinpagnata da sintomi apparente-
xnente inortali , senza crisi in oltre , di
quelle massimainente , che giudicatorie si
dicono, e per cui era convenuto venir ben
tre yolte a copiose cacciate disangue, co-

si
loading ...