Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 210
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0218
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0218
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
210

L E T T E R E
nezia ! Queste fortune non sono per rne .
Non è però che io non leconosca, e non
le apprezzi e desideri somraamente . Io la
seguirò almeno con l’animo pieno di afset-
to e di stima , protestandomi immutabil-
mente.

DEL MEDE8IMO
YI.

Roma 16. del iy5i.

J_L signor Francesco Zanotti ha dato a me
quei merito e quelTonor di servirla , che
altre volte per altre sue commessioni si è
compiaciuta V. S. Illustrissima di conceder-
mi dirittamente . A N. S. presentai jeri
sera il suo bel libro e la sua lettera; e I’
uno e l’altra furono ricevuti con singolar
gradimento , come potrà ella stessa cono-
scere dalla cornpiegata risposta di S. S. Mon-
signor mastro di camera e il padre maestro

del
loading ...