Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 238
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0246
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0246
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
s38

L E T T' E R E

D E LL’ A B A T E

SCARSELLI

XVI.

Roma 6. luglio iy54-

Sul suo graditissirao esempio lascio i ti-
toli e i complimenti non per mancanza di
ossequio, ma per abbondanza ed impulso
d’ amore. Assai più che il ritardo delle
sue carissime Jettere mi lia turbato ed af-
Jlitto la cagion del ritardo, ch’ è la conti-
nuazione o più tosto l’accrescimento de
suoi incomodi di salute . N. S. a cui ho
presentati i più urnili sensi della sua ve-
nerazione ed obbedienza, non solo ha com-
mendata la sua permanenza in Italia per
sì giusto ed importante motivo, ma la cre-
de opportuna e giovevole per ogni tempo
avvenire. Io desidero che al giudizio di
S. S. efficacemente conformisi l’ingenuo
di lei piacere, e che troyi modo di felici-

tar
loading ...