Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 243
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0251
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0251
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D I T E 4

DEL MEDESIMO
XVIII.

P'enezia z5. settembre 1^55.

JNsoN mi sono se non ultimamente per-
venute le tragedie di V. S. Illustrissima in-
sieme con la umanissima sua lettera dei
ig. luglio. Io le ho lette con grandissima
impazienza ; e il piacere che ne ho avuto
è stato uguale alla mia impazienza mede-
sima . Yeramente non mediocre obbligo
dobbiam avere anche per questo a quello
spirito generale del dottor Beccari, il qua»
le ha rivolto Y. S. Illustrissima alla poesia
drammatica . Ben egli vedeva il lustro gran-
dissimo che ne sarebbe quindi venuto al
suo teatro. Tra le molte parti eccellentis-
sime che si ammirano nelle sue tragedie,
vi spicca da per tutto quella sua maniera
di verseggiare franca e nobile , e che de-
ve essere inyidiata massimainente da colo"i

Q 2, ro
loading ...