Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 244
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0252
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0252
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
*44 L E T T E R E

ro che sanno per prova che cosa è verseg-
giare . Cotesta sua maniera è un colorito
vivissimo , con cui ella anima i suoi cor-
rettissimi e dotti disegni. Io le rendo le
più vive grazie delFavermi fatta parte di
così bei frutti del fecondissimo suo inge-
gno ; e maggiori ancora glie ne renderò ,
s’ella vorrà scrivermi il giudizio suo sopra
im libricciuolo che io le trasnietto per mez-
zo del nostro comune ainico il sig. dottor
Zanotti. Uno esempìare legato in marroc-
chino la prego volerlo presentare a N. S.
in segno della profondissima mia venera-
zione e ammirazione della tanta e così ma-
ravigliosa sua dottrina . Di questo libricciuo-
lo n’ è stata solamente stampata una ven-
tina di esemplari ; e questa prima edizio-
ne non è stata fatta ad. altro iìne che per
sentire il giudizio di quei pochi che vera-
mente possono esser giudici . Per questo
appunto io glielo trasmetto, e punto non
mi curo che sia veduto da molti ; se non
fosse quella parte che contiene le epistole
in versi, d.eìla quale sono assai contento .
Nei discorsi ho aggiunte e dilucidate mol-
te cose. Quello sopra ia Rima è quasi tut-
loading ...