Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 254
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0262
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0262
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3^4 Lr E T T E R E

zni son deterrainato a mandare una lette*
ra latina a me altre volte scritta dal sig.
Forraey segretario della nostra accademia
di Berlino, che è piena delle lodi di Sua
Santità. Crederei non dovesse dispiacere
a Giulio Cesare sentirsi render giustizia
da’Porapeiani. Gliela mando in originale;
e son sicuro che dalle raani di V. S. Illu-
strissima acquisterà pregio e grazia essa an»
cora, come è avvenuto a tutte le altre co«
se che da parte mia ella ha voluto presen»
tare a S. S.

Mi accordi una volta quella grazia che
sopra ogni altra desidero , i’onore de’suoi
coraandi ; coll’adempiere i quali io possa
mostrarmi quale con la più tenera amicizia
e con la più yerace stima mi rasfermo «
loading ...