Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 270
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0278
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0278
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L E T T E R E

a?o

BENEDICTUS PP. XIV.

Dilecte Fili, Salutem et Ayostolicam
Benedictionem.

v.

Jr\.iceviamo una sua lettera dei 12. nel-
Ja quale ci dà notizia di dover quantopri-
3na ritornare a Berlino . La ringraziamo
della lìnezza usataci, ma rnolto ci è dispia-
ciuto il veder deluse le nostre speranze ,
essendoci sino alBarrivo delle lettere lusin-
gati che fosse per venire a Roma prima
di lasciare Tltalia. In qualunque parte pe-
rò del mondo eìla si ritrovi, resti sicura
del nostro asfetto e della nostra parzialità
verso il suo merito ed il suo bell’ingegno.
Ella va appresso d’un Sovrano , che senza
adulazione è lo splendore de’ monarchi vi-
venti. La preghiamo di non tralasciare le
opportune congiunture di rappresentargli
la profonda stima, che abbiamo di lui : ecl

in-
loading ...