Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 284
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0292
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0292
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
284

L E T T E R E

IV.

Reggio 2. luglio 17%

IL desiderio di saper nuove di V. S. I.
mi ha obbligato pressochè ad essere, clirò
cosx, ixnportuno ; ma sono ben lungi daì
voler perineltere in minima parte l’inco-
modo suo : ben vorrei pure che ella fosse
nel pieno ristabilimento di sua salute , e
se ciò è, miglior nuova non potrà giun-
gerini di questa . Io pure sono stato nel
raese scorso e nel presente ancora tratte-
nuto in letto dalle terzane, ina violentissi-
me , dalle quali sonoini Lberato per mez-
zo della chinachina ; ma non però tal-
rnente che non risenta molta debolezza, e
non sia costretto a vivere in una diffìeile
ed iinportuna custodia.

Fui all’opera di Parma, ove molte cose
trovai di mia totale soddisfazione. Ma la
musica sopra tutto ini sorprese ; e pareva-
mi vedere aperta la strada a rinovare i mi-
racoli di quell’arte, che tanto vantavano

i Gre-
loading ...