Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 296
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0304
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0304
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
396 L E T T E R E

si, casì ha bisogno di somma correzione,
dopo la quale sarà ancora incertissimo l’esi-
to suo. Se mai sarà favorevole, ho ferma*
to nell’anirao di proseguire questa strada,
3a quale è stata poco onorevolmente calca*
ta da’nostri antecessori,

Io bramerei sommamente che si aprisse
in queste parti nuova occasione , che po-
tesse richiamarvi V. S. I., ma la disgrazia
di madama reale di Parma me ne toglie
la speranza : perciocchè per alcun tempo
saranno banditi i divertimenti da quella cor-
te. Qui siamo incerti dell’opera della fie-
ra ; però ragionevolmente possiamo spera-
re, che non si cangierà l’ordine degli an-
ni scorsi. Io , se costì si aprirà il teatro ,
spero di essere in persona a renderle visi-
ta, e più da vicino dichiararmi qual mi
professo .
loading ...