Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 321
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0329
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0329
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D I T E .

021

XX.

Reggio 23. ciprile 1762.

Xo Approvazione onde V. S. Illustrissima
si degna fregiare i miei poemetti ; è la
maggior ricompensa ohe essi possano de'si-
derare, e mi sgombra dalhanimo quel ti-
more , in che mi teneva I’ incertezza del lo-
ro incontro . Ella vedrà che io ho mode-
rate alcune espressioni, che sentivano del
mordace contra la persona del padre Bet-
tinelli : perciocchè nell’apologia di Dante
mi sono ristretto a trattar puramente la
causa, e nello sciolto al signor abate Ta-
rufsi ho fatto ricordanza lodevole di lui.
Ciò mi preme grandemente di far cono-
scere, acciocchè si vegga ché ii puro zelo
del nome italiano mi ha rnosso, e che

io parlo per 'ver clire,
iVon per odio d altrui, ne per disprezzo

Noi sialno al principio della fiera , e gio-
vedì si farà la prima recita dell’opera, la
To: NIII. X qua-
loading ...