Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 330
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0338
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0338
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
53o L E T 'D E R E

colla dotta e felice sua penna illustrati, io
posso bensì sentirlo , ma non varrò giam-
mai a degnamente esprimerlo con parole.
La tenuità del mio talento non sostiene in
modo niuno , signor conte , l’autorità di
così grave scrittore come ella si è; ma el-
la si compiace di adoperar come que’ bra-
vi dipintori, che fan molte volte un bel
quadro d’ un volto non bello . Io procure-
rò di eccitar me medesimo più che mai
nella faticosa via d’onore, che intrapresa
ho , per rendermi il mano che possibil

fia

liani, nella quale ei raccolse e dispose in or-
dine alfabetico le più scelte e copiose notizie
intorno alla vita ed agli scritti di tutti i dot-
ti itaìiani anche men conosciuti di ogni età,
ben sarebbe susficiente ad assicurargli l’immor-
talità nella riconoscenza e nel plauso di tutt’i
buoni cittadini , a’ quali stia a cuore 1’ onore
della propria nazione . È un peccato che quest’
opera utilissima ed unica nel suo genere sia
rimasta interrotta dopo il sesto volume per la
immatura morte del benemerito autore, awe-
nuta nel 1765., correndo appena il di lui an-
no 58.
loading ...