Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 338
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0346
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0346
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
338

Lt E T T E R £

DSZ CONTE

MAZZUCHELLI

IV.

Brescia 2.3. ap'ile 1745.

IVìentr’ ella , signor conte mio signore ,
accresce i tratti clella sua gentilezza verso
di me favorendoini cortesemente delle sue
opere, io trovo crescere in me il numero
delle inie obbligazioni sì in riguardo a’suoi
favori, che all’ espressioni gentilissime con
cui me Ie accompagna . Le ho lette subi-
to con avidità corrispondente alla stima che
ho della sua degnissima persona , e vi ho
ammirato il solito iinissimo gusto di criti-
ca indifserente afsatto ( com’ esser dovreb-
he in ognuno, ma ben di rado si trova )
e verso i nostri scrittori, e verso gli ol~
tramontani. Io tion ho nulla affatto da sug-
gerirle, o sia ciò efsetto di mia ignoranza,
o sia ch’ella non lasci luogo ad emenda o

cri-
loading ...