Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 346
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0354
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0354
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
5^.6 L E T T E R -É

questo grau re ; i quali rai sariano stati di
grandissima eonsoìazione , quando non mi
fossero stati cagione d’ altro, che d.i una
congratuìazione qual è la sua. Ma essi mi
son cagione ancora che facendomi dimora-
re inGermania, fanno sì che io mi possa
adoperare in seryigio suo . Ella stia sicura,
che come prima sarò a Berlino (il che ha
fra pochi dì ) farò ogni opera per servirla .
Ella non pensi a rimborsarmi, ma si a
procurarmi di novelle occasioni , mercè
delle quali io possa dimostrarle quella gra-
titudine, e quella stima inhnita, con le
quali ho l’onore di rafsermarmi.
loading ...