Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 350
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0358
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0358
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
E R E

S5ò L E T T

rua del mio . Ella pur sa quanto io onori
inìei, signorconte, uno de’capi della mo-
derna nostra letteratura, e che sa aggiun-
gere tanto di splendore all’antica. Prendo
la libertà d’includere una lettera per mons.
clella Condamine , clie clee passare a Bre-
scia. Ella sarà contentissimo di vedere un
uorao tanto famoso, e che tanto merita
di esserlo ; ed egli non mi saprà picciol
obbligo di aver fatto ch’ egli possa conosce-
re lei. La prego dare orcline a’luoghi do-
ve sogliono capitare i forestieri, perchè el-
la sia informata del suo arrivo. Mi onori
di qualche suo comando, e non lasci ozio-
so chi nulla più desidera quanto farsi co-
noscere pieno cli stima, e di gratitudine,
quale ho l’onore di raffermarmi.

P. S. Ho veduto un solo momento il
conte Duranti in Boloama. lo sono arriva-

O

to il dì innanzi ch'egli ne partisse . La
prego dirgli con quanto mio rammarico ciò
sia avvenuto. Sento che sia per mandar
fuori un secondo tomo delie sue poesie ,
ed io mi congratulo con I Italia.
loading ...