Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 357
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0365
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0365
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D I T E.

per avere compiinento nella possessìone di
detta medaglia. Quanto poi allo avere i ca-
taloghi, ch’ ella ricerca, io non ho a Ber-
lino amici che fossero al caso per una tal
commissione. Io non vi conosco nessuno,
e ardirei anche dire che non vi sia chi
sia tanto versato in tal genere di erudizio-
ne, ch’ella ne potesse rimaner contenta .
E quanto aile opere pubbliche del sovrano
autore , di cui ella mi parla, elìa ben sa
quali esse sieno. Delle altre, che non so-
no pubhliche , non crederei che amas-
se che ne fosse informato il pubblico. Non
saprei dirle chi sia l’autore della vita, ch’
ella mi scrive aver letta delre. lo non la
ìio veduta; ma penso sarà cosa assai mez-
zana. 11 vero scrittore della vita del re è
il re medesimo. Egli ha fatto i commen-
tarj delle passate guerre, e non dubito che
non laocia lo stesso di questa , per cui a
lui viene tanta gloria.

Mi rallegro ben di cuore col pu blico ,
che sia presto per uscire il terzo torno del-
la eruditissima opera sua, che fa tanto ono-
re e all’autore e all’Italia. Io ne trarrò in-
fìnito diletto e prositto insierne, come ho

Z 3 satto
loading ...