Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 364
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0372
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0372
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
364 L E T T E R r.

corrispondervi col mandarvi un esemplare
del suddetto opuscolo di s. Gio: Crisosto-
mo : ma a chi posso io consegnarlo ? Ac-
cennatemi il modo che posso tenere per
farvene giungere due eseraplari, uno per
voi , l’ akro pel mio caro ed aniato si-
gnor senatore Carlo Grassi . Non vi pos-
so mandar il Prometeo, perchè non si tro-
va più . Molto meno l’ Elettra , del cui
coinentario io più mi compiaccio , per-
chè ne furono stampati soli 5oo., de’qua-
li la maggior parte sono stati mandati fuori
d’Italia. Io non ne ho altro che uno, al
cui margine ho molto aggiunto, e vado
aggiungendo , secondo che m’incontro in
qualche cosa a proposito nella mia coti-
diana lettura ora d’un libro , ora dell’al-
tro , per farne forse un’ edizione latina ;
ma però del solo comentario , seuza il
testo greco e Ia versione ìtaliana. Prima
di fìnire , giacchè ancora ci è carta ; in
questo mio ritiro dal commercio del gran
rnondo da molti anni in qua , mi è giun-
ta la nuova, che da coteste parti si è in-
timata guerra a’moderni poeti italiani. Di-
cono che sieno pubblicate certe lettere, se
loading ...