Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 375
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0383
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0383
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N S D I T E . 5

Col più rispettoso ossequio conferman-
dovi i sentimenti di altissima estimazione
pel vostro raro ingegno e singolar dottri-
na , sono ec.

III.

Roma i5. maggio iy58.

IL signor dottor Scarselli ha mandato il
JFagotto dei libri non prima della passata
settimana, perchè essendo alquanto grosso
ha creduto di dovere aspettare una como-
da occasione, la quale non se gli è pre-
sentata prima. Nell’ epigramma greco mi
ricordo che scrissi, «Acros <rdis gvaxis deve
dire ùxaos giv giaxis. Nella versione dell'
Elettra ho commesso un errore che ha bi-
sogno di essere onninamente corretto . Io
lio preso Artemide per Pallade per una svi~
sta veramente strana . Pertanto alla pagi-

na 91. ver. 810. in vece di-Pallade

Cacciatrice ne incerroga per pena di chi eo.

A. a 4 Scri-
loading ...