Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 13): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-13]

Seite: 385
DOI Seite: 10.11588/diglit.28091#0393
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd13/0393
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite. 585

È toccato a voi lo scarico di questa collu-
vie di parole, tenuta in collo per sl gran
tempo.

Yi ringrazio fìnalmente e vi protesto ch©
sono sominamente preso dalconto, che fa-
te della mia amicizia, l’acquisto della qua-
le dite in fìne della vostra lettera essere
de’ piu rari che abbiate fatto a' dì vostri.
Sopra di che io chiuderò la lettera con
quel che disse a tavola Senofonte a Seute
re di Tracia, vedendo che gli uffiziali tut-
ti regalavano quel principe chi d’una, chi
d’un’altra cosa, mentre egli era sconcerta-
to per non aver niente da presentargli.
Io dunque non avendo nulla a darvi per
guiderdone di tanta vostra bontà e amore-
volezza dirò: li’yù «Te cot iftuuvóv ( Ig

dono a voi tutto me stesso ).

★ 0*0*
★ Q*

To: XIII,

B b
loading ...