Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 12
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0020
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0020
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
13

L E T T E R E

D E LL’ A B A TE

SIBILIATO

II

JL inaspettata lettera , con cui mi veggo
da lei chiamato a stretto consiglio sopra
due suoi dubbj o quesiti sul libro secondo
della Georgica di Vireilio con una deffna»
zione sol professata dali’anime sicure della
lor superiorità , mi sarebbe quasi ricorrere
al comodo sutterfugio d’una vereconda di-
fesa, se nol conoscessi non meno scorte-
se, clie inutile. Imperocchè per una par-
te non mi sembra assai gentil vezzo l'op-
pormi di fronte ai savorabil giudizio d’ un
tanto letterato, come ei m’ abbia colto in
iscambio, e non piuttosto degno mi renda
d’un tale onore nel compartirmelo ; e dalF
altra senza ch’ io con previe dimesse espres-
sioni accusi Ia tenuità del mio ingegno e
sapere questa mia risposta varrà essa pur
loading ...