Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 38
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0046
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0046
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
58 Lettere

cacciarrai . Aìla fme voglio soddisfarmi, e
scriverle , e ricevere da lei stessa notizie
di lei. 11 pretesto di scriverle è nna can-
zone (1) che le mando ; la ragion vera è
il desiderio di ricordarle me stesso , e di
sajmr di lei . II pretesto è malvagio vera-
mente : ma che non sa fare un gesuita
per proprio interesse ? Ho fatta l’ agosto
nna pubblica accademia col titolo di Par-
nasso Viniziano. Chi sa che questo argo-
mento non sia stato scelto da me in gra-
zia di un solo poeta e di una sola canzo-
ne, che poi poteva servirmi di mezzo per
iscrivere iìno in Prussia ? La linezza non
sarebbe indegna deiia mia prosessione. El-
la nondimeno mi tenga Conto della since-

rità

luogo pubblico testimonio delìe molte obbliga-
zioni che abbiamo a questo chiarissimo lette-
rato tanto per la permissiono accordataci di
pubblicar le sue lettere da lui prima rivedute ?
quanto per le cure gentilmente prestateci, on-
de ajutarci ad arricchire ed a render più per-
fetta questa edizione .

(1) Certo l’aonie dee ec. Opere dell’abate
Bettinelli T= V.
loading ...