Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 87
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0095
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0095
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D I T E . 87

a questo viaggio ? ben deve pensare a dar«
mi almeno in lettera nuove di lei , della
sua salute, del suo destino , de’suoi studj.
Ghe fanno i suoi versi tanto aspettati ? Si
stamperanno omai? O sempre staranno sot-
to alla infaticabile lima?

Quid nunc te dicam facere in regione pedanà ?
Scribere cjuod CasstPctrmensis opuscula vincat?

ln questo caso solo mi consolerei che ella
Bon pensasse a Parma , ma per poco . La
mia impazienza di veder lei, o i suoi versi
già più non si tiene , ed ogni Cassio par-
migiano è da lei vinto, gran tempo è. S&
eììa verrà, non mi troverà, è vero, pin-
guem et nitidum bene curata cute ec., ma
anzi multa et pulchra mìnantem vivere nec
recte nec suaviter; pur nondimeno sempre
suo , sempre amico , e sempre con tutto
l’animo,

F 4
loading ...