Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 101
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0109
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0109
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D I T E .

101

D E LL’ A B A T E

BETTINELLI

XX.

Parma ig. marzo iyS4-

L march. Grimaldi è a Genova con l’ab,
Frugoni . Sperasi quantoprima. di riyedere
ii primo , e non mancherò di fargli assa-
pere i cortesi di lei sentimenti.

Ma che vuol ella costrignermi a bestem-
miare, dicendo mal de’ suoi versi ? La mia
naturale sincerità m’ ha tradito , e parmi
d’ essere veramente stato temerario . Se
avessi tra le mani il suo sciolto, verrei
forse dicendole qualche cosa di più distin-
to. Ma egli vola per le mani de’dotti, e
insulta frattanto alì’interno mio critico giu-
dizio di qualche verso. Egli è ora alla cor-
te de’principi d’Armstat a Piacenza . Come
io lo riabbia , e possa, farò quant’ella rn'
impone . Ma di grazia non mi parli elln

G 3 di
loading ...