Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 127
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0135
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0135
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D 1 T E »

127

DEL MEDESIMO
XXXII.

Parma 2. febbrajo iy56.

Mo, t5 obbligo le lio non men del dono ,
cbe della commissione , l’uno e l’altra pie-
namente onorevoli per me. Stamattina en-
trambì gli esemplari l’uno dal signor con-
te Sanvitali a Madama reale, l’altro al real
Jnfante dal padre Belgrado sono stati pre-
sentatì. Del primo le darà nuove il cava-
liere ; del secondo la posso far certa d’un
pienissimo gradimento condito con le più
vive e clementi espressioni, anzi dolci que-
rele del non averla veduta l’anno scorso ,
a che iì padre Beìgrado ha soggiunta de!
suo qualche speranza di rivederla , e ciò
l’Insante ha avuto carissimo non men che
il libro, cui certo era di leggere impazien-
te. Di questo m’incarica il padre Belgrado
di farle cenno, giacchè a lui ho voluto

la-
loading ...