Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 130
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0138
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0138
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
l3o L E T T E n E

non le scrivo così spesso ; spesso però par-
lo di Iei. Yedo sovente i suoi , de’quali
soli io sono divoto ; tra gli altri i padri
Covi e Panigai, che sono veramente ama-
bili. Piacemi sommamente di vedere quan-
to tutti amino, stìmino, suspiciant Bettinel-
li. lo il fo certamente più di tutti, nè la
cedo in questo a’suoi medesimi, direi am
che mieij se il detto non fosse troppo sw»
loading ...