Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 134
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0142
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0142
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
l54 L E T T E n E

Quanto avro a bramare le cose sue an»
cora? Ah malizìa l Vuol farmi soffrire con.
la speranza del maggior bene della sua pre-
senza? Sofsrirò, e sarò sempre suo ,

■* O ~k O ★ O k O O ★ O O + O ~k O k O ★ O k O ^

D E L CONTE

ALGAROTTI

XXXYL

Venezia g. maggio ijB6.

£ da me, e da tutta ìa famigìia Erizzo
ella ha mille e mille ringraziamenti • lo
spero venire e fargìieli ìn persona . Mia
intenzione era di venire a passare gli ultL
mi giorni del carnovale aParma; ma me»
glio sarà venire a godere delle belle oro.-
bre di Colorno : e tra esse io non cerche-
jtò nè silvani, nè ninfe , ma il valoroso ©
amabilissimo Bettinelli,

Tropx
loading ...