Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 137
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0145
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0145
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Ihedite» ; Zy

re dell’Intendenza, ella il saprà per farlo
a mons. Prault assapere. Egli potrà riscuo-
terlo a V hótel de Rochechoiiart - Faudoise .
Piacemi dx metter la mano a far venir nel-
la luce queì Gongresso, che certo sarà ben
degno di lei e deìlo studio postovi intor-
no, del quale non le farò querela giam-
mai, poichè a questa operetta sta bene .
Afsretterò coJ miei voti la sna venuta, e
la partenza dell’involto e la stampa ad un
tempo. Ogni gente è a Colorno : io nella
quiete di Parma, occupato del dolce pen-
sìero à' essere tutto suo yero seryidore ed
amico ossequiosissimo .
loading ...