Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 156
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0164
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0164
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I 56 L É T T k R É

rarvi . Ma voi vi ridete di noi costà in
Bologna tra persone che vi fan lieto . Fe-
lice Roberti , che tale il fate ! Salutatelo
per me, e così Fabri e gli altri. Son tuttd
Vostro »

O £0*0 £ 0*0 ★O *0 + 0 ★ O * O ★ O iGÌ

DEL MEDESIMG
XLV.

Parma oi. ottobre iy5G.

Ve n g o oggi di Colorno , ove ho soste-
nuti per voi mille assalti da nions. de Ro-
chechoiiart > da mons, de Chauvelin e dalla
corte quasi congiurata . Io non ho saputo
addurre altro motivo della vostra resisten-
za, fuorchè «juello che ihi scriveste, app°g-
giandolo colle mie riflessioni d’ esser voi
ciambellano e cavaliere clell’ ordine ? e ono'-
rato di pensione da un re che qui non è
ancora canonizzato . Temo che il parlar
d’ un claustrale abbia tolta la forza a taii
loading ...