Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 166
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0174
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0174
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
l66 L E T T E R E

ci gt adi circa. Per dar ia prova a’suoiperi'
saraenti avea egli richiesto , ma in vano ,
osservazioni agli Spagnuoli ; i quali soli tra
gli Europei navigano quel rnare col ricco
galeone di Manilla ; che trasporta annual-
raente aU’America le manifatture e le spe-
zierie dell’Asia, e riporta all’Asia l’argento
dell’America. Finalmente una lunga serie
di giornali spagnuoli, presi nell’ultima guer*
ra dal medesimo Anson nel galeone di Ma-
nilla insieme con buona quantità di piastre
messicane , hanno confermato la profezia
fatta dalFHallejo più di cinquanta anni in-
nanzi. La declinazione nel mar pacifico è
orientale ; verso il mezzo di esso rnare la
massima va a tredici gradi circa; e va poi
scemando verso le coste dell’Asia. Pare in
somma, che tutte ìe nazioni contribuisca-
no ora alìo stabilimento delle dottrine in-
glesi > come altre volte contribuivano alla
ricchezza dell’Imperio romano. E non avea
egli ragione quel raro spirito del Voltaire
di dire un tratto : Donnez-moì des cuisi-
niers srancais , et des philosophes anglais ?
Gerto
loading ...