Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 211
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0219
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0219
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D I T E ,

21 i

D 1

GIUSEPPE PECIS

IX.

Milano 5„ febbrajo 1760»

Ho diyorate prima, e poscia soavemente
meditate le incoroparabili sne lettere mili-
tari, fra le quaìi pongo quella, clie haV»
S. Ilìustrissima avuta ìa degnazione d’indi-
rizzarmi . Oh qnanto sono subìimi , e de-
gne della nostra Italia, oh quanto ripiene
di yero ingegno , e di vero e luminoso
amor per ìa patria ! Posso a ragion dir con
Vìrgiìio t

Si duo prceterea taìes Idcea tulisset
Terra viros

l’onor nostro sarebhe ravvivato, e rirnessa
la nazion nostra in possesso di quanto è
suo, e le vien tolto dalle altre. lo mi ral*
legro con V. S, Illustrissima, e altament©

O » la
loading ...