Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 226
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0234
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0234
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Z2& LETTERE

cese ch' ella intLrizza a Voltaire . Io gli spe-
disco l’una e l’altro questa sera : e so di
non gli poter fare presenti, che sieno per
riuscirgli più grati di questh E intanto io
la ringrazio di nuovo di averrni prescelto
a fare ixn cosi gentile uffìzio e così cor-
tese .

Ho ricevuto il libro sno, che ho riletto
di nuovo con quel piacere, ed anche raag«
giore , che io provai alia prima lettura di
esso. lo ne la ringrazio ben distintamente.
Ma ben anche vorrei ringraziarla di un al-
tro savore , che V. S. Illustrissima mi ha
promesso, e che da lei attendo prima del-
ìa sua partenza perVienna; e ciò è il ca-
talogo de’ suoi iibri militari.

Ho scritto a Venezia, perchè le sieno
mandati due altri esemplari così cleìle let-
tere , come dell’ epistola : ed io ho il più
grande obbligo del buon uso, che ha fatto
V. S. Iìlustrissima di quelli, ch’elìa aveva.
È da gran tempo, che io venero il nome
del signor conte di Firmian , come di urs
personaggio di sommo ingegno e di profon-
da letteratura. Me ne aveva scritto tra gli
altri con grande ammirazione un degnissL

mo
loading ...