Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 228
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0236
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0236
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
228

L E T T E R E

D I

GIUSEPPE PECI5
XXV,

Milano 2y. febbrajo i^6os

I\ingraziò con tutto lo spìrito Y. S. Illu-
strissima del favore fattomi in far passare
a rar. di Voltaire quel mio sonettos che è
bastantemente fortunato , se è a lei pìa-
ciuto.

Ho letto al signor conte di Firmiari il
capitolo di sua lettera , che ìo riguarda <
E stato sensibilissimo alle espressioni, che
Y. S. IUustrissima adopera a suo riguar-
*;io , e mi lia incarìcato di passarne a lei
tutti i dovuti complimenti. lo niente più
desìdero, che il ritorno delìa pace giac-
chè in queì caso potremo qui possederla,
e potrà ella conoscere ed esser personal-
mente conosciuto da un personaggio vera-
mente degno di tutta la yenerazione.

Spero
loading ...