Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 241
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0249
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0249
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
1 N E D I T E . 2^1

iettera sua ? E pur sa la sete caldissima „
che io ne !io .

Piicevetti tempo fa le tesi , di cui ella
rni parla nella lettera sua . Le ho date aì
sig. dottore Zanotti, ii quale ha senza iine
gradito quanto gli ho detto in nome suo .
Le comunicherò poi a suo tempo il giudi-
zio ch’egli ne avrà formato, il quale non
dubito sia per essere di piacere grandissi-
mo al dotto autore di esse.

E quaìche tempo che non ho ricevuto
da Yoltaire lettera, che sia degna da far-
lene parte. Come io ne abbia, non lascie»
rò di farlo .

Non le saprei dire il desiderio, ch’ eììa
ha destato in me, scrivendomi che il poe-
ma sull’arte della guerra le ha fatto nasce-
re un così ardito pensiero . Desidero che
gìunga in breve a qualche maturità, ond©
clla possa soddissare in parte al desiderio
mio. Ben io vorrei avere soddisfatto al
nissimo giudizio suo con le mie lettere so*■
pra Iq Hussia. Se ella le trova quali vor»
rei ch’ esse fossero , la prego darne mro
esemplare alFamabilissima signora contessa
della Somaglia, la quaìe avrebbe potuto 9..

To: XIY. Q

me-
loading ...