Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 246
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0254
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0254
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
2/si L E T T E R E

mezzo alcuno per dìminuire ìa fama, ch’egli
pur merita, Mi permette V. S. Illustrissima
di domandarle , se sarebbe possibii cosa il
far divenire questo Religioso socio di cote-
sta accademìa s4 distinzione , che a lui sa-
rebbe opportunissima per superare mille
piccioli ostacoli, che si frappongono al con-
seguimento della lettura, che desidera. lo
la supplico a dirmi sopra ciò con tutta li-
bertà i suoi sentimenti ; e in caso che fos-
se Fafsare possibiie, degnarsi di suggerirmi
le misure da prendersi per riuscirvì. Cfae
dirà ella di tanta libertà, cfae io mi pren-
do ? io dico ch” eììa mi si dimostra troppo
gentiìe, perch’ io non profitti di tanta gen-
tilezza,

Mia mogìie le presenta mìlle rispetti ;

10 la prego a voler credere, che niente
può uguagliare la sincera ammirazione , e

11 vero rispetto, col quaìe ho l’onore di ras-
segnarmi,
loading ...