Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 268
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0276
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0276
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
s68 L E T T E R E

inteso nomìnare la testa di Micheì-Angeìo.
Ciò non dirà chi è stato a .Roma , ed ha
veduto ciò ch’è di più raro in quest’artì,
e parlato con chi sa l’istoria di quella te-
sta fatta da lui per farsi conoscer da Raf-
faello . In somma vi prego di non farmi
ii sommo torto e la grand’ofsesa di sospet-
tarmi capace di cosi fatte azioni . Molti
sono in Parigi, che vi possono attestare ,
ch8 io ho forse contribuito non poco alla
vostra fama in quella città . Ho più cose
in animo da fare in Italia, nelle quali ho
bisogno d’ajuto, e molto fondamento io fo
sopra la vostra persona.

Persisto nel disegno di partir di qua al-
la fìn del corrente. Ho scritto ultimamen-
te a Rolli, e non ho risposta , come pur
non l’ebbi d’altra che consegnai aBeluni.
Forse anche con quel mio antico e caro
arnico è stata seminata qualche zizzania? Po-
co potrò fermarmi in Inghilterra , perchè
ho xnente di restituirmi ben presto a casa.
loading ...