Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 270
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0278
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0278
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
270 L E T T E R E

di si belì’opera, ma molto più mi rallegro
coa la repubblica delle italiane lettere, per
essere fìnalmente stata illuminata circa una
traduzione, che essa, più presto condotta
dalla autorità , che guidata dalla verità, adot»
tava coine cosa perfetta, malamente ugua»
gliando la copia ali’originale. Quanto ella dh
ce in esse lettere, è detto con tutto il fon-
damento e con tutta la vivezza, senza pe»
rò defraudare l’ autor della traduzìone di
quelle lodi , che in molte parti di essa
egli merita. In fìne ella si dimostra un ac-
corto poeta , ed insierae un saggio fìlosofo ,
che so! si lascia condurre dalla ragione,
e non mai dalFaltrui sentìmento, comechè
rispettabile in tutto, fuorchè rimpetto al
giusto, ed aì vero . Mi conservì ìa sua buo~
na mercè , che oso promettermi nel van-
taggioso carattere, col quale rai do Fono-
re di protestarmi.

★©*
loading ...