Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 271
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0279
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0279
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I H H © I T E »

£71

J) E L COETTE

ALGAROTTI

IV.

/"7/Zo. 7, maggio 1745.

Bene ella si appose in credendo che da
me le venissero le lettere di Polianzio so~
pra il Caro ; ma non così bene , sig. con-
te padrone riveritissimo, in ricevendole co-
me effetto della mia gentilezza, e non piut-
tosto come testimonio del mio dovere ver-
so lei e dì quella infìnita stima, che io ho
così delle gentilissime sue maniere , come
del valor suo neìle lettere, e della sua dot-
trina. Bensì io debbo, sig. conte padrone
riveritissimo, riugraziarla senza fìne ch’ ella
abbia voìuto ricever queste lettere con tan-
ta umanità corae ha fatto, e debbo meco
stesso congratularmi del giudizio ch’ella ne
reea ; di cui non 10 se potesse esser per
loading ...