Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 292
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0300
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0300
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
2r92 L E T T E & E

Venezia per addrizzarsi poi a Y. S. Illustris-
sima alcune poche copie di tre miei discor-
si, l’ultimo dei quali io credo ch’ella non
abbia ancor veduto sopra un manoscritto
in cera, acciocchè ella si degni di procu*
rarmi l’ onore che il mio nome si trovi,
benchè in sottile apparenza, nelle librerie
di cotesta parte di mondo della quale ho
grande opinione, e la quale mì dispiace non
avere inclusa nel mio piccolo giro . Averei
qualche materiale da fare altrì libri forse
maggiori, ma siccome il dare clascuno di
questi al pubblico è stato per me il fargli
tm regalo di venticinque zecchini almeno,
poichè la stampa di ogTinno dei medesimi
tre a tanto monta, ed io rvon so farne al-
tro ritratto che della fama ; Pallade in jfi»
gura di prudenza economica rni avyerte che
tali generosità per me sono pazzie , e ehe
è meglio essere oscuro e non ternere 3a
mancanza della farina . Non dubito che
Y. S. Illustrissima averà scelto qualche al-
tro raio e belio argomento per trattenere
intorno ad esso i suoi brillantì pensieri ;
e bramandole contento e felicità in ogni
sua impresa anco per decoro dell Italia e

della
loading ...