Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 304
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0312
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0312
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
5g4 L e t t e k e

sona clìscreta, non arclito, non petularite,
e sufficientemente istrutto degli autori che
hanno scritto di quest5 esperienze ; ma mì
pare troppo innamorato di stabilire questo
suo sistema della medìcina eìettrìca, e de-
siderosissimo di trovar gli efsetti conforrni
alle sue idee; il che vedete quanto sia pre-
giudiciale ad un fìlosofo, e quanto con ciò
sia facile a travedexe, e ad esagerare nello
deduzioni. Mi diceva di tornar diviila, do-
ve essendo invalse alcune febbri , egìi le
aveva tutte scacciate colla sua macchina ,
e parimenti avea ricuperato un padre so->
masco perduto nella inetà delia persona
per un colpo di apoplesia . Io so per altro
che fatti diversi esperimenti consiinili a’de-
scrittivi in Padova, in Bologna , e in Firen-
ze non riuscirono conforrni aììa relazione.
E questo basti per l’ elettricità.

Queilo che sono per aggiungervi è ben
di inaggior prezzo. Voi sapete, che !a so-
luzione generale dell’ equazioni del terzo gra-
clo non si è mai ritrovata da alcuno in ter-
mini analitici ; e che ii metodo del Ear-
dano e quello del Gartesio su ciò rlescooo
inutili quando tutte tre le radici dell’equa-

zìone
loading ...