Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 308
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0316
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0316
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L E T T E Jt E

LODGVICO BIANCONI
XVI.

Augusta 2. gennajo

Ecco, che fìnalmente giugne a Y. S. la
mia eterna dissertazione deii' eJettricità, ed
oh quanti impedimenti m’ hanno fìno ad
ora fatto difserire ! lo la prego umìlmente
a presentarla in mio noine all’Accademia
regia , appresso la quale io bramerei che
questo saggio, qualunque ei siasi, mi produ-
cesse Fonore di essere nel numero degli
accademici ascritto , se pure 11 mio desi-
derio non è troppo grande. Siccorae perè
prevedo, che se Y. S. non ha la bontà di
correggerla, e cancellarla ove merita, io non
ci arriverò mai , così mi è forza divota-
mente supplicarnela , non già per onor
mio, che ciò sarebbe troppo , ma per iei
a c«i è indirizzata. Non credesse già, che

que-
loading ...