Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 318
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0326
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0326
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
5l8 L E T T E R E

xnento Fha resa tanto stimabile nelia mi-
glior parte d? Europa da lei conosciuta .
Gomunque siasi però, la memoria che eìla
di me conserva mi è al maggior segno stì*
mabile e grata ; e non minore piacere mi
cagionerà la lettura de’ suoi scientifici dia*
loghi, che già vidi in Ispagna neiia prima
edizione, e che aveva appunto gran curio-
sità di rileggere nella seconda , sulla co-
gnizione che me ne aveva dato !a ìettera
dedicatoria , che manoscritta gìunse qui
quaìche mese fa . Questa reale principessa
nata la più amabiìe , e resasi con la sua
assidua applicazione la più erudita dei suo
sesso , siccome parla volentieri di tutto
ciò che instruisce , mì fornì già occasione
di ragionarle della suddetta di lei lettera
dedicatoria ; onde nel presentarle ch© ìio
fatto in dì ìei nome ii nuovo libro , coi
desiderio che di più aveva dileggerlo, Fha
rìcevuto col maggior gradimento ; mi ha
incaricato espressamente di ringraziaria dei
dono , e si è mostrata ben sensibile alìa
di lei attenzione in farglieìo pervenire .

Gol conte di Mayerfeldt parlo spesso di
Berlino, della nostra amabile marchesa di

Schmet-
loading ...